7 Migliori Convertiori Di Ruggine (Secondo Pasquale)

Ciao, sono Pasquale.

Sarai d’accordissimo con me su una cosa.

La ruggine è un bella gatta da pelare.

Ecco il convertitore di ruggine che mi ha fatto svoltare:

Hammerite 5092820 - Convertitore di ruggine, 250 ml

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Ma andiamo con ordine.

A cosa serve il convertitore di ruggine?

Se hai sempre combattuto contro la ruggine e non sai che cosa siano i convertitori di ruggine, te lo spiego molto semplicemente in poche parole. Un convertitore di ruggine fa quello che promette, ovvero converte la ruggine in un materiale innocuo non corrosivo.

Usarlo è semplicissimo, basta grattare via con la carta o una spazzola in ferro tutta la ruggine, pulire con un panno inumidito e passare il prodotto dappertutto. Solitamente sono preferibili due o tre mani, in maniera da essere certi di aver convertito tutta la ruggine senza possibilità che se ne sviluppi altra.

L’ultimo passaggio è quello di verniciare la superficie a proprio piacimento. Come vedi il convertitore di ruggine è comodissimo e ti stupirà dei risultati eccellenti che puoi ottenere. Naturalmente prima devi levare tutta la vernice scrostata e la ruggine friabile, che si creano soprattutto sulle superfici all’aperto.

Se hai un giardino, conoscerai bene questo problema ed il convertitore di ruggine è il prodotto migliore che tu possa usare per ripristinare i tuoi mobili da esterno come nuovi. Se hai una ringhiera devi usare preferibilmente una spazzola in ferro, perché ogni pezzo di materiale sfaldato va eliminato accuratamente prima di applicare il convertitore di ruggine.

La procedura è necessaria per permettere al prodotto di aderire perfettamente al metallo e trasformare la ruggine in un materiale inerte. Devi ricordarti di pulire bene tutta la superficie con un prodotto sgrassante per far si che il convertitore di ruggine aderisca perfettamente in ogni punto.

Devi usare un pennello per vernice a base di acqua, a meno che la superficie non sia molto grande nel qual caso sarà più utile un applicatore a spruzzo o un pennello a rullo. Devi stendere il prodotto in maniera uniforme e, una volta che è asciutto verniciarlo con lo smalto prescelto.

Non ti dimenticare di usare solamente il convertitore di ruggine necessario estraendolo dal flacone, per non contaminarlo tutto con eventuali residui di ruggine sul pennello.

Come usare il convertitore di ruggine?



Usare il convertitore di ruggine non è difficile, basta attenersi a delle semplici regole. La prima operazione da fare per usare il convertitore di ruggine è carteggiare accuratamente la superficie da trattare.

Eventuali polveri vanno tolte con un panno umido, in modo da lasciare il ferro perfettamente pulito da qualunque residuo. Dopo aver ripulito da tutta la polvere, bisogna preparare una parte della soluzione del convertitore di ruggine dentro una bacinella.

Non è consigliabile usare tutto il prodotto per non sprecarlo inutilmente e spargerlo con più praticità. Dopo aver versato la parte adeguata dentro una bacinella, munirsi di un pennello morbido per dare una prima mano di prodotto su tutta la superficie da trattare.

Dopo aver atteso due o tre ore, dare una seconda mano, facendo attenzione a non tralasciare nessuno spazio. A questo punto non resta che aspettare un giorno perché le due mani di convertitore di ruggine si asciughino perfettamente.

È il momento di verniciare il prodotto in ferro, con la ruggine convertita in un materiale innocuo che non rischierà più di farla spuntare fuori.

7 Migliori Convertitori di Ruggine (Secondo Pasquale)

Hammerite 5092820 - Convertitore di ruggine altamente performante

Hammerite 5092820 - Convertitore di ruggine, 250 ml VEDI OFFERTA SU AMAZON →

è un flacone da 250 ml che può sembrarti piccolo, ma in realtà ha una resa eccezionale. Io l’ho usato per trattare diverse cose, perfino alcune parti della mia vecchia auto che si erano arrugginite.

Dopo averle carteggiare e aver applicato poche pennellate del prodotto, ho potuto passarci una mano di smalto e sono tornate come nuove. Quest’operazione è stata necessaria perché il prodotto una volta dato è di un colore grigio scuro che stonava decisamente sulla mia carrozzeria bianca.

Adesso non si vede più nulla, ogni traccia di ruggine è completamente scomparsa e ci vuole una lente di ingrandimento per individuare il punto trattato. Per il cancello del giardino, particolarmente noioso dal trattare perché parecchio sciupato, ho deciso di usare

Owatrol oil lt.1 antiruggine penetrante

Owatrol Farbkriechöl 1 Litro Barattolo

VEDI OFFERTA SU AMAZON → .

Il barattolo da un litro mi ha permesso di usarlo senza risparmio dappertutto, perché non è una buona cosa mescolare tra loro i convertitori di ruggine.

Non ho avuto bisogno di risparmiare, anche perché questo è uno dei convertitori di ruggine che hanno il miglior rapporto prezzo qualità.

Arexons Ferox Convertiruggine, 750 ml per lavori puliti

FEROX 3297010 Convertitore Ruggine, Flacone da 750 ml, Bianco VEDI OFFERTA SU AMAZON →

è uno dei migliori prodotti adatti a questo scopo. Perfetto per essere dato anche come metodo preventivo per la ruggine su cancellate esterne, ma anche all’interno di casa.

La ruggine è in agguato ovunque, specialmente sui termosifoni e sulle tubature del bagno. Se vuoi un consiglio, previenila usando un prodotto veramente efficace come questo. È resistente e protegge tutte le superfici perché è fatto con una composizione a base di resine e soprattutto non contiene solventi che rischiano di creare un cattivo odore in casa, che tra l’altro è anche tossico.

Ovviamente devi usarlo con i guanti a fare attenzione che non ti vada sulla pelle né tantomeno negli occhi, ma questo vale per tutti i prodotti del genere. Provato sui termosifoni è eccellente, io l’ho dato alcuni anni fa e non ho avuto più bisogno di fare nessun intervento, perché sono rimasti bianchissimi senza la minima traccia di ruggine.

Non ho avuto bisogno di darlo nuovamente, dal momento che una composizione molto densa e non c’è il rischio che caschino gocce in terra se usi i dovuti accorgimenti con qualche vecchio giornale per proteggere i pavimenti.

Un altro prodotto veramente eccellente che ho provato sulla ringhiera del terrazzo è

JENOLITE Convertiruggine perfetto per la ruggine all’aperto

JENOLITE Convertiruggine - Convertitore di ruggine - 500g VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Ha un ottimo rapporto prezzo qualità ed una resa eccellente. Nel giro di un quarto d’ora converte tutta la ruggine presente e il giorno dopo basta passarci una mano di tinta a base di acqua che non avrai più problemi per diversi anni.

È l’ideale da dare all’aperto perché resiste alla crescita delle infestazioni batteriche, assai più presenti sul terrazzo che all’interno delle mura domestiche. Si usa molto semplicemente come l’altro, applicandolo sulla superficie carteggiata e pulita, dando un paio di mani prima di lasciar asciugare perfettamente e ripassare con la vernice coprente.

Non ho avuto alcun tipo di problema neanche nei punti saldati dei mobili da giardino, particolarmente noiosi da trattare e da verniciare. Sono proprio le zone che ho lasciato del colore zincato naturale, limitandomi a verniciare le spalliere delle sedie.

SARATOGA Vernice Gel Antiruggine Pronta All’Uso Senza Bisogno Di Trattamenti Preliminari

SARATOGA Vernice Gel Antiruggine Pronta All'Uso Senza Bisogno Di Trattamenti Preliminari, Latta Da... VEDI OFFERTA SU AMAZON →

È una vernice gel comodissima che non ha bisogno di trattamenti preliminari, ossia puoi applicarla direttamente sulle parti arrugginite.

Questo gel ha una formula innovativa, infatti la maggior parte dei convertitori di ruggine devono essere applicati su una per superficie perfettamente pulita e priva il più possibile di tracce di ruggine. In questo caso lo puoi mettere direttamente sulle parti arrugginite, ma anche se non sono arrugginite, come trattamento preventivo.

Dal momento che è un gel quindi non cola e non gocciola, puoi applicarlo comodamente anche sulle aree anguste, verticali o molto elaborate. Non cade, non gocciola ed ha un potere riempitivo molto elevato.

Io ho potuto sperimentarlo personalmente sulla caldaia che ho in terrazzo. Ho fatto il trattamento alcuni anni fa e non ho più avuto bisogno di fare alcunché. La ruggine non si è più riformata, ovviamente devo tenere d’occhio la caldaia, perché l’acqua ci passa in continuazione ed è una zona ad alto rischio.

Di prodotto me ne è avanzato parecchio e basta conservarlo bene per poterlo riusare anche dopo anni. Per levare la ruggine dal tavolo in giardino o dovuto faticare parecchio di più. Inizialmente ho carteggiato tutto con carta vetrata e spazzola in ferro.

Fortunatamente non ho avuto bisogno di altro, perché ruggine e sporco sono venuti via ad una successiva passata con degli stracci imbevuti di acquaragia.

Smalto Spray Zinco 98% 'F93' Professionale. Zincante A Freddo, Anticorrosivo, Antiruggine.

FAREN F93 Zinco Spray Purezza 98%, Zincante A Freddo, Anticorrosivo, Antiruggine,dona una tinta... VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Essendo già in spray, è asciugato molto rapidamente ed in alcuni punti ho deciso di lasciarlo del suo colore originale che un bel grigio argento metallizzato.

Considerando che resiste a temperature altissime, è il prodotto ideale per rimanere efficace quando d’estate il sole ci batte a picco e raggiunge temperature di fuoco. Grazie alla valvola orientabile, sono riuscito a coprire quasi tutti te le superfici da trattare.

Alcune, come già detto, le ho lasciate così, mentre altre le ho ripassate con una vernice grigia. Come vedi togliere la ruggine non è particolarmente difficile con i moderni prodotti che ci sono in commercio. Fortunatamente non sono neanche cari, quindi non ti devi preoccupare se hai bisogno di rimodernare grandi superfici.

Talvolta vi sono superfici piccole che disturbano parecchio, soprattutto perché la ruggine distrugge col tempo qualunque cosa. Abitare sul mare è una fortuna, tuttavia devi fare molta attenzione perché se, come me, lasci le biciclette in giardino, la salsedine le ridurrà in brevissimo tempo in blocchi di ruggine.

Prima di arrivare al punto di dover buttar via la bici, conviene trattare ogni nuova macchiolina con il prodotto giusto. Le biciclette sono abbastanza noiose da gestire, per questo motivo il prodotto migliore è uno spray in grado di raggiungere tutti i singoli raggi delle ruote.

SONAX 513200 - Prodotto per Rimuovere la ruggine

Sonax 513200 - prodotto per rimuovere la ruggine VEDI OFFERTA SU AMAZON →

è un convertitore di ruggine eccellente, facile da usare ed economico. Io l’ho usato con mascherina e guanti di gomma perché, essendo un prodotto che si vaporizza nell’aria, è più sicuro.

Si tratta pur sempre di vapori chimici che convertono la ruggine, meglio non averli nei polmoni. I guanti servono soprattutto per non sporcarsi le mani, perché in realtà sulla pelle il prodotto non provoca abrasioni oltre allo sporco.

In effetti ha un odore parecchio intenso e, se hai gli occhi particolarmente sensibili, non è male indossare un paio di occhiali per evitare che le esalazioni vadano nelle pupille. Devi spruzzarne la giusta quantità, perché quella in eccesso gocciola in terra provocando macchie viola difficili da togliere.

Per questo motivo io ho posizionato la bicicletta su un’ampia superficie completamente coperta di giornali, in modo da non sporcare il pavimento del giardino. A proposito, evita accuratamente di spruzzare il prodotto sulle piante o sull’erba perché, oltre a tingerle, potrebbe farle seccare.

Dallo su tutti i punti intaccati dalla ruggine, lascialo agire qualche minuto dopo di che toglilo con un panno umido. Io ho usato la pompa dell’acqua con un becco a spray. Ovviamente ho sporcato per terra, ma tanto avevo messo la carta che non ho fatto altro che appallottolare e gettare via.

Essendo la bicicletta una superficie abbastanza limitata, mi avanzato parecchio prodotto che ho richiuso accuratamente con l’ottimo tappo per usare in un secondo tempo. Grazie a questo particolare tappo, apertura e chiusura sono sicure e molto semplici, senza rischio che il prodotto evapori o, peggio, esca fuori dal flacone.

Questo convertitore è ottimo anche per togliere i puntini di ruggine che ogni tanto si formano sulle più svariate superfici: basta una spruzzata e voilà, un panno umido e la ruggine è sparita. Si può usare anche senza riverniciare in un secondo momento, perché ciò che prima era marroncino diventa grigio scuro, perciò se la bicicletta o altro sono di quel colore non c’è bisogno di passare una mano di vernice.

Ricordati sempre di usare una mascherina, perché il principale difetto di questo prodotto e l’odore molto pungente. Per quel che riguarda altre superfici dalle quali togliere la ruggine, gli articoli non mancano davvero, basta sapere come usarli e soprattutto come trattare preventivamente la zona.

Quando la ruggine ha colpito per diversi anni, purtroppo il metallo si sfalda, fino a disintegrarsi del tutto. Bisogna agire in tempo, soprattutto se abiti in zone umide o vicine al mare. L’area di mare rischia di compromettere persino le automobili ossidando le pastiglie dei freni, nel qual caso ci vuole un meccanico e non è sufficiente un convertitore di ruggine.

Per quel che riguarda la macchina, invece, come ti ho già detto, i prodotti non mancano davvero e puoi togliere ogni singolo punto che rovina l’estetica con una passata di antiruggine. Anche l’ultimo prodotto che ho citato va benissimo per levare le macchioline che si formano sotto la carrozzeria o sulle portiere. Magari proprio nei punti leggermente ammaccati.

Sono zone impossibili da cartavetrare e i migliori da usare sono questi spray antiruggine, che funzionano in maniera autonoma e non hanno bisogno di una successiva mano di vernice. Ovviamente se hai lo smalto adatto puoi usarlo, ma non è obbligatorio. Il discorso è diverso quando le superfici sono molto ampie come un cancello di ferro.

In questo caso il trattamento è più complicato. Se vuoi fare un lavoro approfondito e duraturo nel tempo, devi pulire con la massima cura e, soprattutto, togliere le parti di metallo già mangiate dalla ruggine. Nei casi più gravi ci vuole il trapano con una fresa perché non basta la carta vetrata.

Se sei un amante del fai-da-te ed hai un po’ di attrezzatura, puoi risolvere questi problemi in autonomia senza dover ricorrere a una ditta, risparmiando in questo modo un sacco di soldi. I convertitori di ruggine in giro sono parecchi, uno migliore dell’altro e idoneo a certe zone piuttosto che altre.

Ormai la ruggine non è più un problema come una volta, perché la tecnologia ha fatto passi da gigante per quel che riguarda i prodotti chimici che la trasformano in un materiale inerte. Per essere ancora più tranquilli, sarebbe opportuno trattare con un convertitore di ruggine le superfici più esposte, anche se ancora non sono state attaccate dall’odiosa nemica.

Molti convertitori di ruggine funzionano anche come prevenzione e sono l’ideale per chi ha un giardino arredato dove ama trascorrere il proprio tempo libero in estate. Qualunque tipo di operazione è bene farla con il tempo buono, ovviamente se minaccia pioggia sarà impossibile che le superfici trattate possano asciugare adeguatamente.

Per quel che riguarda gli interni, considerando che si tratta di prodotti chimici, bisogna areare bene i locali una volta applicato il prodotto. Evidentemente bisogna cercare di inalarne il meno possibile ed evitare di lasciarlo sulle mani. Se ci si sporca, come è inevitabile che accada, qualora non si usino gli opportuni guanti bisogna usare dei prodotti sgrassanti appositi.

Ogni convertitore di ruggine ha un odore particolare, sempre e comunque piuttosto sgradevole, proprio per evitare che venga inalato troppo a lungo. Che cosa succede se il prodotto finisce su una superficie dove non c’è la ruggine? Teoricamente niente, sebbene sia sempre meglio evitare che succeda.

Non sono prodotti particolarmente abrasivi come per esempio gli sverniciatori che, se finiscono su qualsiasi area verniciata la tolgono irrimediabilmente. Questi hanno una composizione chimica idonea esclusivamente a convertire la ruggine in un prodotto inerte e, se non trovano la ruggine, non fanno grossi danni. Vanno maneggiati con cautela e sempre indossando un paio di guanti.

Non è possibile evitare la formazione della ruggine, perché si crea spontaneamente con il ferro a contatto con l’ossigeno. Evidentemente l’ossigeno è nell’aria e qualunque tipo di ferro, se non trattato, si arrugginisce prima o poi.

La corrosione è una brutta bestia.

Il meccanismo della formazione della ruggine coinvolge diverse reazioni chimiche ed esistono anche diversi tipi di ruggine. L’unico metodo per combatterli è usare un convertitore di ruggine perché anche i prodotti antiruggine hanno una durata limitata e la formazione della stessa è inevitabile.

Come togliere la ruggine?

Ecco un bell’articolo che ci insegna con delle illustrazioni molto dettagliate come rimuovere la ruggine dal metallo.

La ruggine è la nemica giurata di tutte le superfici metalliche, perché l’umidità è ovunque e attacca senza pietà. Un cancello arrugginito è veramente brutto da vedersi, senza considerare che con il tempo si sfalda fino a distruggersi.

Bisogna intervenire in tempo con un convertitore di ruggine, il prodotto adatto per proteggere qualunque superficie, sia interna che esterna. Bisognerebbe naturalmente cercare di prevenire la formazione della ruggine, sebbene non sia semplice.

Mettere al riparo di oggetti metallici dall’umidità e tenere il più possibile all’asciutto è facile a dirsi e un po’ meno a farsi. Acqua ed umidità sono le responsabili principali della comparsa della ruggine, ma è ben difficile pensare che i mobili da giardino non siano esposti alle intemperie.

Lo stesso discorso vale per le cancellate, ma si può dire che praticamente non esista niente che non sia a rischio di ruggine. Esistono molti rimedi casalinghi per trattare le parti arrugginite, tuttavia sono efficaci solamente quando l’attacco è all’inizio.

Nei casi meno gravi basta grattare leggermente la superficie per togliere le prime macchie marroni, tuttavia questo non impedisce che con il tempo ne arrivino altre. Per levare un’iniziale formazione di ruggine sono efficaci sale e succo di lime o di limone.

Basta lasciarli agire sulla superficie e poi passarli energicamente con un panno asciutto. È efficace anche l’aceto che, strofinato con della carta stagnola, rimuove facilmente tutte le parti interessate dalla presenza di ruggine.

A questo elenco di rimedi casalinghi non poteva mancare il bicarbonato, utile per moltissime cose. Funziona anche con la ruggine, inumidito con l’acqua fino a creare un composto cremoso da lasciar agire per alcune ore. Sui piccoli utensili da cucina, sui braccialetti e altri piccoli oggetti, il bicarbonato funziona se viene comparso su una parte interna di una patata tagliata a metà.

La patata piena di bicarbonato va strusciata sulle superfici interessate dalla ruggine fino a che non si esaurisce il bicarbonato. Cospargere nuovamente la patata di bicarbonato e proseguire fino alla completa rimozione della ruggine.

Sugli utensili da cucina arrugginiti funziona abbastanza bene l’aceto, lasciandoceli in mollo per almeno una notte. Ed ecco alcuni suggerimenti che non dovresti mai dimenticare.

Intanto non usare mai la candeggina per togliere la ruggine perché peggiora la situazione e scolorisce le superfici. Devi sempre risciacquare con acqua fredda e lasciar asciugare molto bene tutto quello che tratti con qualunque metodo scelto, in modo da prevenire la formazione di nuova ruggine.

Quando la ruggine è tanta oppure si trova su superfici estese, i rimedi casalinghi non sono sufficienti e bisogna agire con un prodotto come

Ecco un link con dei rimedi naturali per combattere la ruggine.