7 Migliori Chiavi a Bussola (Secondo Alessandro)

Ciao 👋 sono Alessandro.

In quest’articolo ti suggerirò quali sono le migliori chiavi a bussola per facilitare le operazioni di avvitamento e svitamento di dadi e bulloni.

Per prima cosa ti farò vedere quali sono le mie tre chiavi a bussola preferite:

Al Primo Posto
WIESEMANN 80041
Al Secondo Posto
STANLEY 1-94-668
Al Terzo Posto
Amazon Basics Set Di 123
Set cricchetto e bussole da 20 pezzi con supporto | WIESEMANN 80041 | lega acciaio in cromo e...
STANLEY 1-94-668 Set 96 Pezzi Chiavi a Bussola Attacco 1/2" + 1/4" ed Accessori
DETLEV PRO Livella Laser Verde 30m Croce Autolivellante 3 Modalità, Orizzontale Verticale a 130...
Al Primo Posto
WIESEMANN 80041
Set cricchetto e bussole da 20 pezzi con supporto | WIESEMANN 80041 | lega acciaio in cromo e...
Al Secondo Posto
STANLEY 1-94-668
STANLEY 1-94-668 Set 96 Pezzi Chiavi a Bussola Attacco 1/2" + 1/4" ed Accessori
Al Terzo Posto
Amazon Basics Set Di 123
DETLEV PRO Livella Laser Verde 30m Croce Autolivellante 3 Modalità, Orizzontale Verticale a 130...


Clicca qui se vuoi leggere subito le domande frequenti riguardo le chiavi a bussola


Migliori Chiavi a Bussola 2021

1. WIESEMANN 80041 – Lega Acciaio In Cromo e Vanadio

Set cricchetto e bussole da 20 pezzi con supporto | WIESEMANN 80041 | lega acciaio in cromo e...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Mi sono preso questo cricchetto con la sua estensione per mettere a posto la moto.

Ha tantissime bussole a disposizione, quindi posso trattare ogni singolo dado in maniera opportuna.

Prima con le chiavi inglesi normali non riuscivo mai a fare un lavoro soddisfacente e nell’ipotesi migliore oltre metterci tantissimo tempo mi ritrovavo con le mani a pezzi.

Le bussole si montano in maniera molto facile, perché è sufficiente inserirle nel cricchetto dopo aver premuto il pulsante che c’è sulla testa è quel restano bloccate in posizione.

Grazie alla levetta si seleziona anche la direzione di torsione e non c’è pericolo che facendo forza si allenti di colpo.

Il braccetto è di vanadio, quindi praticamente impossibile da piegare a meno di non prenderla a martellate sul serio e mi aiuta a raggiungere alcune parti del motore che altrimenti sarebbero impossibili anche con le chiavi a tubo, che purtroppo non mi consentono di fare la stessa forza.

Tutti i pezzi del kit sono leggermente satinati in superficie, quindi anche con i guanti coperti di olio non ho problemi a manipolarli e riesco a fissarli tranquillamente con un singolo click. stessa cosa vale per l’estrazione delle bussole perché basta premere il tastino sulla testa per liberarle.



2. STANLEY 1-94-668 – Set Da Professionisti

STANLEY 1-94-668 Set 96 Pezzi Chiavi a Bussola Attacco 1/2' + 1/4' ed Accessori

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Ho tolto dal cassetto degli attrezzi tutta la quantità di vecchi rottami che avevo accumulato negli anni e mi sono preso questa valigetta dove c’è tutto quello che mi serve per lavorare in casa, per mettere mano sulla bicicletta e persino sulla macchina.

Il kit è completissimo, si va da le teste per avvitare fino alle bussole più grandi per i dati dell’auto.

Il contenuto della valigetta è tutto realizzato in metallo pesante e sicuro, perfetto per l’affidabilità, abbastanza ruvido in superficie da non essere scivoloso e con tutte le parti meccaniche facili da lubrificare con la bomboletta.

Ci sono cacciaviti, bussole piccole e grandi e le estensioni per fare forza nel caso in cui sia necessario un po’ più di impegno, il tutto dentro una valigetta in plastica antiurto, con le chiusure che non scattano tanto facilmente, almeno se mi cade non mi devo mettere a cercare tutti i pezzi sotto i mobili.

Non so se è un kit professionale, ma almeno per quanto mi riguarda mi ha risolto molti problemi di ingombro e soprattutto mi evita tutte le volte di espormi a rischi inutili, perché le mie vecchie chiavi cominciavano ad essere davvero malandate e perdevano facilmente la presa.

Con queste che sono in carburo non c’è il rischio di slabbrature.



3. Amazon Basics Set Di 123 – Supporto Regolabile

DETLEV PRO Livella Laser Verde 30m Croce Autolivellante 3 Modalità, Orizzontale Verticale a 130...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Mi serviva un kit semplice, non necessariamente professionale, ma che mi permettesse di mettermi a provare ad affrontare io da solo i piccoli lavoretti che possono capitare con le bici oppure in casa.

La valigia contiene tantissimi pezzi, probabilmente anche di più di quelli che userò in tutta la mia vita, ma è meglio averli piuttosto che ritrovarsi a dover lasciare a metà qualche cosa che potrei fare tranquillamente.

C’è il giraviti per gli inserti, con tutte le sue testine di varie misure, da quelle a stella a quelle a taglio, a occhio e croce adatte per il legno è una buona parte della meccanica.

Il porta inserti è anche magnetizzato sul fondo è dotato di un’estensione per allungare di almeno tre dita il raggio di lavoro disponibile.

In dotazione poi ci sono due cricchetti uno piccolo e uno più grande, per fare lavori di varia natura.

Sono del tipo che permette di decidere in che direzione tirare, per allentare o stringere senza dover tutte le volte togliere la chiave e cercare di rimetterla alla cieca.

Le impugnature sono comode e i pezzi molto robusti, adatti anche per chi non è molto esperto di lavoretti, ma vuole provare.

Mi trovo molto bene con questo kit, perché almeno ogni volta che mi serve un attrezzo basta che apra la sua valigetta e ci sono.



4. Usag 601

USAG 601 1/4-1/2 J100 U06010011 Assortimento in Cassetta Modulare con Bussole Esagonali ed Inserti...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Con questo kit della USAG lavoro davvero molto bene perché ho sempre usato i loro strumenti e non mi hanno mai deluso.

Avevo bisogno di una valigetta da portare fuori dall’officina, per fare i piccoli interventi direttamente sul posto e mi sono fatto due conti in tasca, vedendo che questo investimento andava più che bene.

Nel mio lavoro è sempre opportuno avere sottomano tutti gli attrezzi, se possibile in due o tre copie, almeno se se ne rompe uno non c’è il pericolo di perdere tempo o persino di trovare qualcuno che ce l’abbia da prestare.

Ci tratto direttamente vespe e scooter in maniera abbastanza affidabile, perché i cricchetti sono molto massicci e robusti.

Inoltre c’è il cacciavite porta inserti, che fa comodo, perché a volte può bastare qualche frazione di millimetro di troppo per non riuscire a fare forza, soprattutto con le viti vecchie che venivano fabbricate un po’ con fantasia.

La valigetta è comoda e robusta, con le chiusure di sicurezza, almeno la posso mettere direttamente nello sportello del furgone quando devo andare sul posto, per vedere se si riesce a risolvere il problema senza dover portare lo scooter in officina.

In certi casi è davvero indispensabile, soprattutto quando le ruote sono bloccate perché se riesco almeno a farle girare, se non altro non devo caricarlo di peso.



5. Haskyy Set 24 Pezzi

Haskyy Set di chiavi a bussola in pollici, 24 pezzi

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Dopo un po’ che mi entravano lavori con i dadi in pollici, mi sono dovuto arrendere e ho comprato una valigia di teste per la mia bussola con quelle misure.

Si tratta di un kit completo, che comprende tutti i pezzi che mi possono occorrere per le auto d’epoca, mentre per quelle moderne ne ho preso un altro, perché questo ha soltanto le chiavi esagonali.

Sono 24 misure Il kit è professionale al 100%, con tanto di contenitore in metallo da tenere sempre in officina in uno dei cassetti, in modo tale che quando mi occorre non devo stare a cercarlo.

L’intestatura è adattata a tutti i cricchetti da 1/2 che ho e anche agli alberini retti.

Inoltre posso montarli anche sulla chiave cardanica che a volte sono costretto a usare quando davvero non si riesce a raggiungere il bullone senza dover togliere tutte le parti della carrozzeria, cosa che sinceramente faccio malvolentieri.

Il metallo con cui sono fatte è duro, non presenta scalfiture anche quando affronta dadi in condizioni disastrose e quindi riduce al minimo il rischio di sbranarli.

Perché non c’è cosa peggiore poi di doverli estrarre con mezzi impropri che puntualmente lasciano sempre dei danni e quindi abbassano il valore del lavoro.



6. Gear Lock Set 24 Pezzi

Haskyy, Set di cricchetti Gear Lock da 52 pezzi - tutti gli inserti con profilo Gear-Lock, per viti...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Ormai senza un set di cricchetti come questo non si lavora, perché le chiavi esagonali non si usano più per le auto e quindi mi sono dovuto adattare a comprare tutto un kit di bussole con il profilo Gear-Lock, e anche quelle Torx esterno.

In officina è indispensabile, ma per fortuna è anche compatibile con le teste di cricchetto che già avevamo, quindi possiamo tranquillamente passarcelo in caso di emergenza.

Si tratta un kit formato da bussole in metallo duro di altissima qualità, assolutamente necessario con i bulloni moderni, perché altrimenti il risultato è sempre che ho la chiave o il dado si distruggono.

Con un po’ di pazienza si riesce a farlo funzionare anche con i cricchetti assiali, e non solo con quelli laterali, perché in alcuni casi siamo costretti a raggiungere teste di bullone che si trovano a veramente nascoste nelle profondità del motore, penso che lo facciano apposta per farci impazzire, ma tanto con queste chiavi il problema non si pone.

Nel kit ci sono tantissimi altri componenti, che fanno comodo in officina, perché la regola vuole che se ti serve qualche cosa puntualmente o ce l’ha qualcuno in mano oppure è semplicemente è rotto o andato perduto da qualche parte e nessuno si è degnato di cercarlo.



7. Stanley Set 57 Pezzi

STANLEY STHT0-62143 Set 57 Pezzi Giraviti e Inserti e Chiavi a Bussola

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Per il mio piccolo angolo del bricolage mi sono comprato questo fantastico kit di cacciaviti di tutti i tipi e tutte le misure, con tanto di inserti per affrontare anche le sfide peggiori che mi possono capitare.

Inoltre ci sono le bussole, che fanno molto comodo, soprattutto quando devo mettere mano sulla bicicletta, perché mi sono accorto che se non stringo correttamente, i pezzi vanno in giro. Poi non mi riesce più di rimetterli a posto e sono costretto a portarla dal ciclista.

Le lame dei cacciaviti sono durissime, a prova di ruggine e vanno bene sia per il legno che è per il metallo.

Hanno delle belle impugnature grandi, almeno anche con le mani un po’ sudate, oppure con i guanti non c’è problema a manipolarle e riesco a fare forza, così non rischio di rompere le viti quando mi scivola via il cacciavite.

Tutte le teste sono magnetizzate, molto utile, perché almeno non perdo le viti e riesco anche a riconoscere subito quelle che non sono fatte di ferro, perché magari sono di alluminio o di rame.

Quindi riesco a regolare meglio la mia forza per non romperle. Questo è un kit davvero utile per chi come me vuole imparare a fare tutto da solo e anche per chi ci lavora.



8. Haskyy

HASKYY® Cassetta con set di chiavi a bussola, 8 – 36 mm

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Ho preso questa valigetta di teste a 12 punte, che vanno bene anche per quelle esagonali più che altro per completare la collezione degli attrezzi a mia disposizione.

Questo perché mi sono reso conto che le vecchie chiavi a bussola che avevo, solo con la testa esagonale, non erano il massimo e non mi consentivano di sbloccare alcuni dati senza rischiare di beccarmi uno strappo muscolare.

Sono fatte di robustissimo vanadio, il che da sé è già una garanzia perché penso che sia il metallo più duro con cui realizzare attrezzi affidabili e che non distruggono le teste dei dadi.

Purtroppo mi sono reso conto che con l’andare del tempo anche i bulloni sono diventati sempre più duri e quindi con i vecchi attrezzi quasi di sicuro rischiavo di scheggiarli o peggio ancora di ritrovarmi lo strumento con la bocca completamente distrutta.

Adesso vado tranquillo perché queste bussole sono compatibili con tutti i cricchetti e gli alberini da mezzo pollice che ho in officina, quindi non ho dovuto neanche prendere un supporto in più.

Ho potuto cominciare a utilizzarli direttamente quando mi sono arrivati per fare un lavoro che mi stava facendo impazzire.

La valigetta poi è robustissima e ha le chiusure d’emergenza almeno non mi si sparpagliano se mi cade dal bancone quando faccio troppa forza.



9. Ginour - Set Bussole a Impatto

Set Bussole a Impatto, 19 PSC Include 2 componenti di espansione (5' e 10') e un adattatore per...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

In officina abbiamo comprato questo set di chiavi a bussola per avere un kit da poter portare direttamente sul posto quando si devono fare piccoli lavori su auto rimaste bloccate, oppure che non si possono ancora muovere.

La valigia è robusta e a prova di urto, difficilissima da aprire per caso, ma ovviamente basta fare leva nel punto giusto perché i bloccaggi scattino e si possono prendere liberamente tutte le chiavi a bussola che ci sono dentro, in formato metrico, quindi adatte per le auto europee.

Ci sono anche gli alberini di estensione per il cricchetto in modo tale da poter arrivare anche in punti molto scomodi.

Di solito se possiamo evitare di portare la macchina da noi per un intervento che può aspettare, facciamo il possibile per aiutare il cliente.

Anche perché ci troveremo un mezzo in più tra i piedi, magari dovendo aspettare dei giorni per un pezzo di ricambio. Preferiamo rimetterlo in sesto al volo e poi farlo venire quando è tutto pronto.

Gli inserti sono standard da mezzo pollice, quindi in formato professionale e si possono usare direttamente anche con le chiavi con il blocco a sferetta perché hanno il serraggio compatibile e quindi basta infilarle e per toglierle si preme il pulsante come al solito.



10. Usag 601

USAG 601 1/2 J22 U06010003 Assortimento in Cassetta Modulare con Bussole Esagonali (22 pezzi)

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

In macchina mi porto sempre dietro il kit di sicurezza, perché è un mezzo vecchio e che richiede un bel po’ di manutenzione ordinaria e straordinaria, spesso a sorpresa, quindi ho deciso di fare un piccolo investimento e di mettermi la sicurezza direttamente nel bagagliaio.

Ci sono a tutte le teste a bussola che mi possono servire, sono anche compatibili con e cricchetti che ho a casa, ma hanno in dotazione dentro la valigetta il loro.

Inoltre sono attrezzi della USAG e quindi praticamente indistruttibili, li potete comprare anche voi a occhi chiusi, una volta decise che le misure sono quelle giuste.

Questa è la stessa marca che usava mio padre in officina e mi posso fidare tranquillamente della sua esperienza. La valigetta è piccola compatta ma robustissima, non in plastica piena, quindi se cade non si rompe perché è piuttosto elastica.

Soprattutto ha i serraggi che si aprono solo a scatto ed è praticamente impossibile che gli inserti se ne vadano a giro, soprattutto se mi trovo ad usarli in strada per un’emergenza e sono già di pessimo umore per questo.

Oltre al cricchetto ci sono anche gli alberini a T assemblabili con il giunto cardanico, In modo tale che si possa usare la chiave anche per arrivare nei punti peggiori del motore senza dovermi riempire per forza di grasso sporco le mani.





11. Beta 923E-Ftx/C17

Beta 923E-Ftx/C17 - ​Set Chiavi a Bussola e Punte Professionali, 17 Pezzi, Chiavi Torx Maschio e...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Per quanto odi visceralmente le Torx, il kit dei maschi e delle femmine non me lo sono negato, perché purtroppo spesso apro macchinari e scopro che tutti i bulloni e tutte le viti hanno quel formato insopportabile.

Con questi inserti per chiavi a bussola, con aggancio da mezzo pollice e bloccaggio a sferetta riesco tranquillamente a affrontare le Torx senza dover prendere il vecchio set di chiavi che comprai qualche tempo fa per due spiccioli e che molto rapidamente si è rivelato una fregatura.

Questo è fatto di metallo durissimo, assolutamente indispensabile per fare lo spunto è riuscire a sbloccare i dadi che sono spesso stati stretti a morte in fabbrica e che hanno la tendenza a rovinarsi se non trattati in maniera perfetta.

Non ho mai capito per quale motivo questo formato ha avuto successo, ma mi sono adattato.

In realtà quelli che uso più spesso sono gli inserti con le femmine, perché tante macchine hanno questi bulloni allora interno per impedire che si vada a smontare con leggerezza il pannello, arrivando poi alle parti effettivamente pericolose senza averne la competenza.

Il contenitore è assolutamente a prova di urto è piuttosto compatto, quindi lo posso tenere nel cassetto scorrevole degli attrezzi e tirarlo fuori quando mi serve, anche con le mani coperte di grasso e i guanti appiccicosi.


Domande Frequenti

Cosa sono le chiavi a bussola?

La meccanica richiede moltissime tipologie differenti di strumenti, spesso per fare operazioni del tutto identiche, perché in alcuni casi le condizioni di lavoro possono essere particolari.

Basta considerare per esempio le chiavi inglesi che servono per girare i comuni dadi o i bulloni, ma che in alcuni casi devono essere sostituite con chiavi tubolari perché non è possibile raggiungere il punto di lavoro in maniera comoda.

In molti contesti, poi, diventa praticamente impossibile riuscire a esercitare la giusta forza con una chiave a testa fissa, sia che si tratti di una inglese oppure di un tubo, magari perché l’angolo libero a disposizione è estremamente ridotto, oppure perché per raggiungere il dado bisogna infilare l’attrezzo in passaggi molto stretti e scomodi.

Le chiavi a bussola sono una tipologia particolare di strumenti che si impiegano in meccanica, formate da una testa che si inserisce in un manico a cricchetto, che può essere con azione perpendicolare oppure in asse rispetto all’imboccatura e quindi al dado.

Il principio di funzionamento è molto intelligente, perché il cricchetto è al suo interno dotato di un piccolo dentino di bloccaggio. in pratica attivandolo in una direzione oppure nell’altra sarà possibile esercitare il massimo della forza spingendo e invece tirando la testa a bussola resterà in posizione mentre il braccio torna indietro e consente di caricare di nuovo la forza.

Questi attrezzi sono indispensabili quando L’angolo di azione è piccolissimo, perché semplicemente facendo avanti e indietro con il braccetto, si riesce ad esercitare tutta la torsione necessaria e a sbloccare anche i dati più complessi.

Spostando la levetta di bloccaggio il meccanismo si inverte e quindi tirando fa presa mentre spingendo fa scorrere la posizione me la cremagliera interna.

Gran parte delle chiavi a bussola più recenti sono formate da due sezioni separate, la testa che consente di inserirla su diverse misure e tipologie di bulloni, non soltanto quelle esagonali classiche ma anche altre come quelle a stella che si impiegano ad esempio nelle auto.

Soprattutto si può scegliere in una vasta gamma di dimensioni, in modo tale che con un singolo kit si possa coprire tutto il fabbisogno di una officina.

Le chiavi a bussola naturalmente si possono montare su diversi tipi di cricchetto o alberino, perché ne esistono anche versioni fisse oppure dotato di uno snodo cardanico.

Ad esempio quelle che si impiegano comunemente per svitare le candele degli automobili che si trovano di solito nascoste in anfratti praticamente irraggiungibili del motore, per evitare che qualcuno di inesperto possa metterci le mani.

Il braccio di torsione può essere perpendicolare rispetto alla testa della bussola, oppure in linea un po’ come nei cacciaviti, dotato o meno di inserti per aggiungere delle leve in metallo oppure per usare perni o strumenti analoghi, magari disegnati appositamente per consentire una forza maggiore e permettere anche di affrontare dadi che richiedono uno spunto molto elevato.

In alcuni casi sono presenti anche delle estensioni che si possono bloccare in maniera molto salda sul braccio, in modo tale da estendere il range di forza disponibile e da consentire operazioni più facili anche su partimolto ossidate o che presentano problemi superficiali.

Questa è una cosa che capita abbastanza di frequente nelle automobili, per esempio, che sono costantemente sottoposte agli agenti atmosferici e che hanno il motore con le superfici carburate a causa della temperatura.

A livello di standard le chiavi a bussola possono appartenere a molti formati, ma tipicamente sono con le misure espresse in mm oppure in frazione di pollice, soprattutto quelle destinate a gestire tubature è altri impianti idraulici che non seguono il nostro sistema.

Molti kit sono dotati soltanto di un set di teste intercambiabili, perché di solito si preferisce non essere troppo generalisti e puntare molto di più sulle resistenze del materiale, perché ovviamente più grande è il numero delle bussole presenti, maggiore sarà il costo della confezione e non sempre è un investimento del tutto sensato.

Questo in particolare per l’hobbista che non si trova a dover affrontare troppi lavori strani, ma che ha bisogno semplicemente di poter faticare il meno possibile e di non farsi del male a causa di operazioni maldestre.


Come si usano le chiavi a bussola?

Le chiavi a bussola si usa in maniera molto semplice. Per prima cosa si deve individuare il sistema di bloccaggio e sbloccaggio, che può essere di due tipi.

In alcuni casi semplicemente la testa si innesta e il corpo rimane sempre nella stessa posizione. queste chiavi si spendono semplicemente premendo un pulsante che si trova in corrispondenza dell’incastro, sul versante non occupato dalla bussola.

Altri modelli invece sono dotati di cricchetto e quindi consentono di stabilire In che direzione la rotazione fa forza sulla bussola e in quale invece consente di tornare indietro senza muovere la testa.

Queste sono particolarmente utili quando si deve lavorare in spazi davvero ristretti e che consentono pochissima libertà di movimento.

Direzione e bloccaggio di solito sono realizzate con una levetta che si trova sul lato libero della testa e che può essere notata a destra oppure a sinistra per stabilire la direzione, mente se viene messa al centro sblocca la chiave e consente la sostituzione rapida.

Una volta capito il tipo di chiave che abbiamo in mano, è sufficiente innestare con un colpo secco la testa in modo tale che rimanga ben fissata in posizione.

Poi si verifica che la direzione di rotazione sia quella che ci interessa per stringere, oppure allentare, il dado e poi si inserisce da sopra in posizione si comincia a lavorare.

In alcuni casi, invece, quando il braccio torcente non è fatto a cricchetto, si può avere a disposizione un giunto cardanico che consente una limitata inclinazione, di solito pochi gradi, necessaria per esempio per raggiungere le candele della macchina.

In questo caso specifico è anche molto importante controllare che dentro la bussola ci sia eventualmente la gomma di ritenuta. Si tratta di un accessorio molto utile, perché semplicemente quando la candela è completamente svitata consente di tirar via tutto senza il rischio che cada nulla a terra.

In generale bisogna stare attenti quando si decide di estendere il braccio torcente utilizzando per esempio un pezzo di tubo metallico, perché di solito i pezzi che si hanno a disposizione in officina non sono necessariamente della stessa durezza del metallo con cui è fatta la chiave a bussola.

Quindi se si esercita troppo forza, il rischio è che la nostra estensione si strappi o si pieghi, con il pericolo di brutti incidenti e di cadere in terra. Se possibile vanno sempre utilizzati accessori ad hoc, o se non altro elementi realizzati in una lega metallica che sia sufficientemente resistente da sopportare lo stress laterale.

Non tutti gli attrezzi, anche quando si usano le chiavi a bussola, bisogna assolutamente prestare il massimo dell’attenzione ad ogni operazione e lavorare sempre con i guanti e se possibile anche con gli occhiali di protezione, perché ci possono essere problemi imprevisti ed è bene non rischiare.

A Cosa Serve