7 Migliori Ciaspole (Guida Di Andrea)

Ciao 👋 sono Andrea.

In questa guida ti svelerò quali sono le migliori ciaspole per fare escursionismo sulla neve ☃

Partirò con il mostrarti le mie tre ciaspole preferite 🔝


Clicca qui se vuoi leggere subito le domande frequenti sulle ciaspole


Migliori Ciaspole 2021

1. TSL 325 Ride – Le Più Comode

TSL 325 Ride, Racchetta da Neve Unisex-Adulto, Cactus, 50 kg / 120 kg

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Per salire su e fare i fuori pista ho preso questo paio di ciaspole molto leggere, ma che riescono a affrontare neve anche complicata senza sprofondare e senza farmi scivolare.

Hanno una bella dentatura sotto, che riesce ad aggrappare anche nelle parti più dure e a sopportare delle pendenze notevoli, anche se ammetto che a volte faccio un po’ di fatica quando cerco di esagerare.

La portanza è molto buona, l’ingombro minimo. Una volta che me le sono tolte e le ho ancorate allo zaino sono pronto per affrontare le discese impegnative lontano dalla folla.

Sono realizzate con un telaio molto leggero in alluminio come i denti. Il piano di appoggio è massimizzato con la parte anteriore rialzata per evitare di sprofondare.

Si montano ai piedi con attacchi Fly-Buckle rapidi e facili da usare senza perdere l’equilibrio, basta puoi tirare le cinghie regolabili e in un paio di minuti sono pronto per affrontare la salita.

Vanno benissimo per portare calzature fino a 35 cm, quindi si adattano praticamente a tutti i modelli, sia per sci che per snowboard. Inoltre hanno le fibbie in materiale plastico antiurto, che anche nel caso di una caduta non si può spezzare.

Mi trovo molto bene con queste ciaspole, perché galleggiano ma non impacciano nella camminata e permettono di affrontare anche le parti più scomode delle salite senza perdere troppo il ritmo.

In totale pesano un paio di chili e quindi tenerle nello zaino non è uno sforzo e ne vale davvero la pena. Vanno bene anche per le camminate su fondo, perché i dentini sono abbastanza corti per la neve fresca, anche se preferisco sempre mettermi alla prova su terreni estremi.



2. TSL Up&Down – Le Più Leggere

TSL 438 Up & Down Grip Racchetta da Neve, Grigio (Dark Grey), 60 kg - 120 kg

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Non ho più molta voglia di affrontare la montagna solo con lo snowboard perché negli anni ho cominciato a voler vivere i pendii in inverno a piedi e con queste ciaspole con i denti laterali riesco tranquillamente a camminare anche dove è più complicato e la neve non è delle migliori.

Gli attacchi sono dotati di una memoria per la forma degli scarponi e quindi non è necessario ogni volta andare a regolare, perfetti per essere usati per terreni che alternano parti difficili a zone più semplici e alla portata di tutti-

Sono molto leggere e realizzate in un materiale plastico estremamente resistente e a prova di urto con gli agganci montati su un pattino mobile che aiuta a sgravare il peso durante la camminata e che è possibile bloccare nel caso in cui il terreno sia meno difficile.

Mi sono trovato benissimo con queste ciaspole che non sono neanche tanto pesanti e quindi le posso agganciare allo zaino quando non mi servono.

Le ho scelte per poterle usare in diverse situazioni, a seconda di come mi sento in vena e soprattutto di quel che mi propone l’inverno.

Sono realizzate con una forma a clessidra che aiuta molto la camminata, perché calca in qualche maniera la forma del piede e quindi richiede meno sforzo anche su terreni pessimi, come a volte capita a chi deve affrontare i sentieri in inverno.

Grazie alla soluzione estremamente versatile per gli agganci si indossano rapidamente e si fissano in maniera sicura e si possono soprattutto regolare per ogni tipo di camminata.

Sono adatte anche per calzature molto grandi e soprattutto sono abbastanza leggere da potersi portare dietro e ogni occasione.

Con un po’ di allenamento si possono anche affrontare brevi tratti di corsa, sul piano, senza trovare troppa resistenza da parte della neve fresca.



3. ALPIDEX – Ottima Qualità

ALPIDEX Racchette Neve Ciaspole Alzatacco 38-46 Borsa Trasporto Bastoni Opzionali, Colore:Blue con...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Per le lunghe camminate nella neve ho scelto queste ciaspole perché sono grandi abbastanza dappertutto sentirmi da affrontare anche i cumuli freschi.

Leggere ed affidabili, hanno una galleggiabilità molto alta, indispensabile quando si cammina abbastanza lenti e non si ha voglia ad ogni passo di doversi sforzare all’infinito.

Il telaio è fatto in robusto alluminio anodizzato e la dentatura si trova nella parte centrale proprio sotto il piede.

Questo vuol dire che si tratta di ciaspole pensate non per terreni estremi, ma per passeggiate rilassanti nella neve.

Sono molto leggere ma al tempo stesso estremamente resistenti dotate non sistema di aggancio per gli scarponi da trekking formato da fibbie robuste e facili da tirare anche con i guanti.

Il bloccaggio è molto efficiente, infatti non c’è il rischio che il tallone scivoli indietro o lasci che la suola si sposti una volta bloccata.

Occorrono circa un paio di minuti per mettere la singola racchetta, ma dopo il piede perfettamente stabile e si può procedere a buona velocità.

Quando puoi non servono si mettono sullo zaino e visto che sono realizzate in materiale estremamente leggero, il peso si sente a malapena.

Tanto basta scuoterle appena per levare i residui di neve e non avere avere il problema di ritrovarsi con l’interno dello zaino tutto umido.

Sono solo leggermente reastremate, quindi non permettono grosse accelerazioni, ma al tempo stesso su un terreno pianeggiante o poco inclinato sono estremamente stabili.

Questo offre un ottimo appoggio sul tallone per una camminata a ritmo medio, come durante un’escursione lunga ed impegnativa.

Quindi vanno bene anche per affrontare la neve insieme al cane o in comitiva. Quando puoi non servono più hanno la loro bella borsa in nylon dove tenerle.

La dentatura sotto è fatta in alluminio ed offre abbastanza grip per la neve, senza però impacciare troppo nella camminata che non diventa quindi mai troppo faticosa, anche nel caso di neve non ottimale.



4. TSL Symbioz Elite

TSL Symbioz Elite Racchetta da Neve, Ruby, 70 kg / 140 kg

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Con queste ciaspole posso affrontare praticamente ogni terreno, camminando molto più veloce rispetto ad altri modelli, perché si può regolare la curvatura per garantire il giusto appoggio in base al terreno.

Sono adattissime per camminare sul fondo e anche per affrontare salite piuttosto impegnative, grazie ai dentini sotto che garantiscono un elevato livello di grip che però non è frenante e si controlla molto bene con il piede.

L’aggancio è fisso e dotato di memorie, quindi per metterle e levarle bastano pochissimi gesti. Sono leggerissime perché sono fatte in carbonio ma hanno i dentini per il grip in alluminio rinforzato, ottimi per affrontare anche un passo più spedito.

Grazie alla regolabilità si possono anche curvare davanti e dietro per evitare di avere troppo appoggio quando c’è da fare passi lunghi.

Quando non servono si possono attaccare allo zaino e non pesano molto, quindi non impacciano nel caso in cui si debba affrontare un tratto di terreno sgombro.

Vanno molto bene anche per lo snowboard perché per affrontare risalite più impegnative non c’è da perdere troppo tempo per metterle e la caviglia rimane ben salda grazie al fatto che gli agganci sono fissi.

Programmare il tipo di camminata è molto semplice perché si deve tirare su la parte dietro e quella davanti e fissarla con gli appositi gancetti in alluminio molto pratici e a tenuta elevata.

Quindi non c’è pericolo che si sgancino durante le manovre più complicate, lasciando tutta la libertà necessaria per trovare un percorso praticabile in mezzo alla neve fresca.

Per rimuoverle, comunque, occorre uno sforzo minimo, importante quando le dita iniziano a sentire gli effetti del freddo intenso.

I bordi, inoltre, sono dentellati per aiutare la flessibilità e consentire anche una presa migliore quando la neve è un po’ farinosa e si tende a sprofondare di più.

Il fatto poi che siano di colore rosso aiuta nella sicurezza perché in caso di incidente restano perfettamente visibili.



5. TSL 325 Ride

TSL 325 Ride, Racchetta da Neve Unisex-Adulto, Cactus, 50 kg / 120 kg

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Quando vado in montagna ho bisogno del massimo della libertà e della versatilità, quindi ho scelto questo paio di ciaspole per la neve, perfette per affrontare i terreni semplici e in più fare delle ottime passeggiate.

Con un po’ di esperienza si arriva anche a usarle anche su percorsi piuttosto impegnativi senza perdere mai di aderenza.

Sono ciaspole estremamente leggere che si fissano rapidamente grazie ad un sistema proprietario di aggancio che non richiede di chinarsi per il fissaggio, perché è a incastro.

Infatti è dotato di memoria per gli scarponi, quindi una volta regolate si possono mettere e levare usando semplicemente i piedi, anche se naturalmente le mani aiutano.

Solo particolarmente adatte per affrontare terreni molto variabili a passo piuttosto svelto perché sono grandi per la galleggiabilità, ma affusolate per essere veloci.

Si tratta di un prodotto realizzato in plastica leggera molto robusta e resistente in grado di offrire un ottimo appoggio sulla neve fresca.

Non sono però molto adatti per affrontare la montagna più ripida, se non su tratti molto brevi perché sono pensati principalmente per il trekking e per il fondovalle.

Infatti sono molto comode per le passeggiate in mezzo alla neve. Per fissarle allo zaino serve un moschettone che si può agganciare praticamente in qualsiasi punto del perimetro.

La dentatura sotto non è molto alta e quindi non sono indicati per affrontare le zone ghiacciate, mentre per le aree più pulite e frequentate sono davvero perfette.

Le fibbie sono realizzate in materiale plastico molto robusto e scattano in maniera molto facile anche con i guanti, quindi per qualsiasi operazione non c’è bisogno di toglierseli.

Sono molto indicate per i principianti e per chi ama godersi la montagna in tutta tranquillità, proprio come faccio io ogni inverno.



6. MSR Lightning

MSR, Lightning ciaspole per esplorazione, escursioni e trekking, 10214, orange, 22

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Le mie racchette da neve sono perfette per fare lunghe passeggiate tranquille in mezzo ai monti sulla neve in pieno inverno, perché offrono una superficie di appoggio enorme grazie all’intelaiatura oversize e al tempo stesso leggerissima.

Sono dotate di un buon grip adatto per affrontare terreni poco impegnativi e neve fresca, in particolare sul fondo valle e sulle piste da snowboard e sono indicatissimi per il trekking rilassato in mezzo alla natura.

Grazie al peso estremamente ridotto si possono mettere tranquillamente nello zaino senza appesantirsi troppo, con il grande vantaggio di non doverle portare sempre ai piedi.

Vanno benissimo sia per esperti che per principianti e usarle insieme alle stecche è perfetto, perché aiutano ad avere una camminata più fluida e meno faticosa anche quando la neve è spessa.

La pianta di appoggio è realizzata in carbonio, quindi è resistentissima ad ogni tipo di pressione ed anche se si incontrano dei sassi nella neve non c’è il pericolo che si danneggi, anzi, proprio grazie alla grande superficie è molto facile riuscire a passare oltre.

Gli agganci sono regolabili e dotati di memoria per poter portare le ciaspole con sé e montarle ai piedi esattamente nel momento in cui occorre senza dover perdere troppo tempo e rischiare di cadere seduti nella neve, in particolare nelle zone in cui non ci sono appoggi a disposizione.

La dentatura è disposta lungo tutto il perimetro e sotto la pianta dei piedi, per consentire il controllo massimo su ogni terreno e con ogni velocità.

Il grip è molto buono e per trovare il passo giusto bastano pochi minuti o un minimo di esperienza, qui sono perfette anche per chi si affaccia per la prima volta al mondo del trekking invernale.



7. Ferrino Lys Special

Ferrino - Lys Special Ciaspole da Neve, Blu, 34/48

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Questa e racchette da neve della Ferrino sono perfette per camminare velocemente nella neve non troppo impegnativa, come quella che si può trovare in fondovalle o lungo i sentieri in inverno e quindi si prestano perfettamente al trekking, permettendo di avere un passo piuttosto svelto anche quando la neve non è in condizioni ottimali.

Non sono pensate per affrontare pendii eccessivi, ma lungo i sentieri in montagna sono un alleato davvero eccezionale, perché essendo abbastanza piccole non ostacolano il passo naturale e consentono di mantenere un buon ritmo senza rischio di scivolare o di perdere l’equilibrio anche quando il terreno non è dei migliori.

Il serraggio è facilissimo, è dotato di memorie per poterle indossare rapidamente solo quando servono e grazie agli agganci si possono montare tranquillamente sullo zaino non appena il terreno torna ad essere percorribile solo con gli scarponi.

Le fibbie sono pensate per rispettare le calzature e quindi si possono indossare tranquillamente senza particolari precauzioni, regolandole molto velocemente con un sistema che si può gestire anche con i guanti.

Basta infilare lo scarpone nell’alloggiamento frontale e stringere le fibbie prima di bloccare sul tallone per essere pronti in pochi minuti ad affrontare lunghe passeggiate nella natura in mezzo alla neve fresca.

La pianta della ciaspola è fatta a scarpa, quindi consente una camminata naturale.

Tutta la struttura è realizzata in robustissimo materiale plastico antiurto e a prova di sassi, adatto per chi affronta i sentieri più impegnativi in pieno inverno.

La punta è leggermente rialzata per impedire lo sprofondamento e la galleggiabilità è molto buona anche per persone abbastanza pesanti.

La dentatura è piccola ma più che sufficiente per consentire una buona presa e un grip notevole anche quando il passo si fa particolarmente svelto.



8. ALPIDEX Racchette Neve

ALPIDEX Racchette Neve Ciaspole Alzatacco 38-45 Borsa Trasporto Bastoni Opzionali, Colore:Lime con...

VEDI OFFERTA SU AMAZON →

Queste racchette da neve con il loro robustissimo telaio in alluminio sono perfettamente adatte per affrontare lunghe camminate sul piano con la neve fresca, ma grazie alla grande superficie di appoggio elevatissima galleggiabilità riescono anche a gestire terreni non ottimali.

Si fissano agli scarponi utilizzando semplici cinghie da tirare, con bloccaggi e fibbie molto resistenti, realizzate in metallo, che si possono gestire senza grandi problemi anche con i guanti molto grossi, in modo tale da poterle montare e levare velocemente quando serve.

Si possono attaccare con un moschettone allo zaino e siccome sono molto leggere grazie ai materiali tecnologici, non ingombrano troppo i movimenti.

Il piano di appoggio è realizzato in fibra di carbonio per permettere il massimo della resistenza con il minimo del peso ed avere anche una elevata robustezza quando incontra sassi nascosti nella neve.

Il sistema di aggancio è rapido, ma non consente di utilizzare queste ciaspole per provare ad affrontare salite molto ripide, mentre perfetto per il trekking rilassato e per spostarsi a fondovalle.

Il grip è più che sufficiente per avere un’ottima spinta e per riuscire a camminare bene a dispetto delle elevate dimensioni delle racchette da neve, pensate apposta per sopportare pesi notevoli e quindi piuttosto grandi.

Non sono rastremate sul retro e quindi la loro applicazione ottimale sono le camminate tranquille e poco impegnative, molto adatte anche per i principianti e per chi non ha intenzione di sfidare troppo la natura in inverno, ma vuole semplicemente godersi la pace delle montagne lontano dal chiasso delle piste da sci.

Tallone e punta sono leggermente rialzati in modo tale da rendere più agevole il passo, anche se si decide di accelerare un po’ la camminata oppure se la neve non è uniforme al 100% oppure non è fresca di giornata.


Domande Frequenti

Come scegliere le migliori ciaspole? Guida

Montagna e inverno non significano soltanto sci e snowboard. Il trekking nella neve è un’esperienza fantastica, Ma purtroppo i sentieri sono a volte quasi completamente irriconoscibili. Usando un bel paio di ciaspole il problema è risolto perché si può affrontare ogni situazione e divertirsi.

Le ciaspole sono anche indispensabili per chi in montagna ci vive e ci lavora, per potersi spostare liberamente attraverso i prati innevati, magari per raggiungere la legnaia o il capanno degli attrezzi.

Le ciaspole sono anche note come racchette da neve e per chi non è esperto possono sembrare tutte uguali e tutte scomode allo stesso modo, ma con un po’ di indicazioni si può individuare il modello perfetto per le nostre esigenze.

Sia che si tratti di fare ciaspolate sportive, che semplicemente di avventurarsi in passeggiate tranquille nella neve per godersi il silenzio dell’inverno in montagna, lontani magari dalle piste da sci, per poter approfittare quindi della bellezza della natura immergendosi nella sua pace ci sono ciaspole apposta.


Tipi di ciaspole

Le racchette da neve sono concepite nell’affrontare terreni di vario tipo, ma quelle più moderne possono essere riassunte in tre grandi categorie, perché ci sono quelle per il terreno pianeggiante, per il suolo accidentato e le ciaspole da montagna, con alcune variazioni per alpinismo e trail running, che permettono in questi casi di avere performance speciali.

Quelle per i terreni pianeggianti sono le più diffuse fra i principianti perché sono anche indispensabili per imparare come si fa a camminare con questi oggetti ai piedi, visto che all’inizio può essere davvero molto complicato.

Anche le racchette da neve più leggere sono comunque grandi se confrontate con un paio di stivali. Sono dotate di un livello di grip semplice e sono corte rispetto alle altre, perché hanno bisogno di un tasso di galleggiamento più basso.

Per galleggiamento si intende la capacità della ciaspola di non sprofondare nella neve proprio come se fossero un fluido. Le racchette pensate per i terreni pianeggianti di solito devono affrontare sentieri ben curati e segnalati, quindi hanno bisogno di caratteristiche meno performanti.

Le ciaspole pensate per affrontare i terreni accidentati sono progettate per il trekking più impegnativo ed hanno un livello di galleggiamento migliore rispetto a quelle per il sentiero segnalato per escursionisti.

Sono probabilmente la tipologia più adatta per gli sportivi dilettanti perché consentono di affrontare in maniera agevole varie tipologie di ostacoli, escludendo ovviamente i ghiacciai e i terreni molto ripidi.

Le ciaspole da montagna, pensate per affrontare le salite e le discese sono adatte per chi fa sci estremo oppure snowboard, per affrontare pendii dove è presente molto ghiaccio e possono essere anche dotate di ramponi per arrampicata.

Sono un tipo di racchette da neve destinate a utenti esperti che conoscono bene la montagna e i suoi pericoli, anche perché sono più difficili da portare rispetto alle ciaspole normali.

Il principio di funzionamento delle racchette da neve è molto semplice perché si tratta di una cornice realizzata in alluminio o carbonio, su cui è tesa una rete a maglie relativamente larghe.

La sua funzione è quella di estendere la superficie di appoggio del piede per fare in modo che la neve, che è un materiale poco resistente, non vi faccia sprofondare.

Le dimensioni delle ciaspole sono correlate al peso della persona che devono sopportare, quindi quelle pensate per un uomo adulto di corporatura piuttosto robusta saranno molto più grandi rispetto a quelle per i bambini, non tanto per la portabilità ma proprio perché devono sopportare una pressione maggiore.

Una caratteristica importante delle ciaspole è proprio la loro forma, perché quelle pensate per affrontare terreni facili a velocità molto bassa sono sostanzialmente ovali, con la parte più larga in avanti e la rastrematura sul retro spesso poco pronunciata, in modo tale da garantire stabilità.

Purtroppo le racchette da neve di questo tipo hanno il problema di non consentire movimenti veloci quindi se si deve affrontare un lungo percorso di trekking con ciaspole completamente arrotondate non ci si può aspettare di farlo in tempi minimi.

Quelle dedicate allo sport, invece, sul retro sono affusolate spesso ad angolo quasi vivo, questo perché garantiscono la possibilità di sfruttare al meglio l’appoggio anteriore per la spinta, evitando di doversi sforzare troppo per sollevare il tallone. Sono sono racchette da neve con la forma a goccia.

Quindi le tre caratteristiche di fondo per decidere che tipo di ciaspola ti occorre sono il galleggiamento, le dimensioni e la forma. Ogni modello riporta le caratteristiche ottimali per l’uso.

Siccome si tratta di un aggiunta per le calzature, le ciaspole dovranno anche essere il meno pesanti possibile senza però perdere in robustezza e elasticità, caratteristica necessaria per la parte in rete.

Si deve notare come le caratteristiche siano sempre calcolate per condizione di neve fresca e asciutta quindi lo stesso modello di ciaspola usato su neve ormai fangosa o sul ghiaccio potrebbe non essere il massimo.

In alcuni casi si trovano anche ciaspole progettate per i piedi femminili, anche se in molte preferiscono semplicemente usare i modelli unisex perché le prestazioni non agonistiche sono praticamente le stesse.

Altre caratteristiche da tenere presente nella scelta delle ciaspole sono il grip cioè la capacità di tenere la posizione sulla neve durante la camminata senza far scivolare, in particolare su un pendio. Questa caratteristica è fondamentale per le ciaspole da trekking e quelle da montagna dove il rischio di cadere è sempre in agguato.

Si devono poi considerare i ramponi che devono essere collocati in posizioni strategiche per consentire una buona camminata e le cui dimensioni dipendono dal tipo di terreno che si deve affrontare.

Infine oltre ai materiali, che devono essere leggeri, ci sono gli attacchi perché le ciaspole devono essere compatibili con le calzature che porti. Esistono attacchi fissi e mobili, i secondi consentono una maggiore libertà di movimento ma sono adatti solo a esperti perché possono giocare brutti scherzi alle caviglie, in particolare in salita.

A Cosa Serve